Vaporizzazione Viso: come funziona e a cosa serve il vaporizzatore

Gli antichi Greci e Romani sfruttavano il vapore per la salute e la bellezza più o meno allo stesso modo in cui lo facciamo oggi.

Le temperature impiegate nei trattamenti a vapore sono sufficienti per farti sudare – forse l’unica volta in cui proverai piacere nella sudorazione. Se sei mai stata in un bagno di vapore o in una vasca idromassaggio, sai che la sensazione di calore ti avvolge e ti guida verso il relax. Non solo; i benefici del vapore sono molto maggiori del semplice relax.

In questo articolo vediamo quindi come funziona e a cosa serve il vaporizzatore per il viso.

 

Vaporizzatore viso: come funziona?

I vaporizzatori facciali vanno da un minimo di 25 euro a più i 100 euro, fino a salire.

Ovviamente l’attrezzatura da estetista costa qualcosa di più, anche perché la tecnologia utilizzata dal vaporizzatore è più avanzata e con molta probabilità verrà utilizzato anche l’ozono per una pulizia del viso più profonda.

Vuoi sapere la buona notizia?

Per la vaporizzazione abbiamo selezionato per te macchine molto efficienti a con un costo molto molto basso rapportato ai benefici che garantiscono allla tua pelle.

La  nostra “stella polare” è infatti il rapporto qualità/prezzo in modo da consigliarti dopo attente ricerche solo quei prodotti che ci convincono a livello qualitàtivo oltre che di prezzo.

A tal proposito abbiamo scritto una guida dettagliata dei migliori vaporizzatori per il viso; se stai pensando di prenderne uno ti consigliamo di leggerla.

Tornando alla domanda iniziale; come funziona il vaporizzatore facciale?

Molto semplice!

Non dovrai far altro che riempire il “serbatoio” con dell’acqua distillata che qualunque vaporizzatore, alimentato vviamente dalla corrente elettrica, sarà in grado di trasformare dallo stato solido a vapore.

Potrai utilizzare, se la macchina lo permette, anche olii essenziali per una vaporizzazione più efficace e piaacevole.

 

Come fare una vaporizzazione corretta

vaporizzatore cosa serve

“Cuocere” a vapore il viso può sembrare abbastanza semplice, ma ci sono delle linee guida da seguire onde evitare spiacevoli sorprese.

La prima cosa che dovrai fare prima di cominciare la vaporizzazione vera e proria sarà lavare il viso con acqua tiepida e detergente.

Successivamente controlla la temperatura dell’acqua. Idealmente, la maggior parte dei professionisti utilizza temperature di circa 40/43 gradi; se possiedi un vaporizzatore (o SPA facciale) non ti dovrai preoccupare di questo passaggio.

Molto importante anche la prudenza.. Se ti avvicini troppo al vapore potresti scottarti la faccia, causando anche dei piccoli dann quali la rottura dei capillari sotto la pelle. Come Best Practice quindi stai ad una distanza dal calore di almeno 10/15 centimetri.

 

Vaporizzazione viso: cosa serve?

Già all’inizio dell’articolo avrai capito che il vapore è un trattamento utilizzato per la bellezza del viso.

Probabilmente hai sentito molte volte che il vapore “apre” i pori, permettendo alla sporcizia di uscire. I pori non sono come le palpebre, non si aprono e non si chiudono a comando. Tuttavia, il vapore aiuta a sbloccare i pori rimuovendo le cellule morte della pelle che li stanno intasando.

Questo sicuramente il vantaggio principale; una migliore pulizia del viso fatta in profondità!

Se sei incline a lieve acne, il vapore può chiarire la pelle. Questo perché l’umidità ammorbidisce lo strato superficiale delle cellule delle pelli morte.

Altro vantaggio molto comune è l’aumento della circolazione sanguigna dovuta al vapore; la tua pelle prenderà quindi un bel colore luminoso.

 

Siamo giunti alla fine dell’articolo; se sei deciso a comprare / dare un occhio ai migliori vaporizzatore per il viso ti ricordo la nostra classifica a questo link.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.